Material and Publications

Indice globale della Fame 2015

Nel mondo ci sono circa 59,5 milioni di profughi a causa di conflitti e persecuzioni, i livelli più alti mai registrati. Il Indice globale della Fame 2015 analizza anche la relazione tra fame e conflitti armati. (Ottobre 2015)

2015_ghi_coping_with_armed_conflict_hunger_it.jpg
Details

Nel mondo ci sono circa 59,5 milioni di profughi a causa di conflitti e persecuzioni, i livelli più alti mai registrati. Un numero sempre più elevato di persone si trova prigioniero della "trappola del conflitto" che li inchioda nella povertà. I rifugiati passano oggi una media di 17 anni nei campi o nelle comunità ospitanti. Inoltre, la maggior parte degli oltre quaranta Paesi colpiti da conflitti interni dopo il 2000 aveva già vissuto almeno una guerra civile nel corso degli ultimi tre decenni. I conflitti possono avere delle ripercussioni a catena sul benessere umano. I Paesi che ne sono vittime in modo ripetuto o prolungato possono registrare livelli di malnutrizione molto più alti, una diminuzione dell’accesso all’istruzione e una mortalità infantile molto più elevata rispetto a Paesi con potenzialità economiche simili ma stabili.

PDF Download
language

Italian

Year

2015

Purpose

Study & Analysis

Subjects

Nutrition

Subjects

Economic Development

Subjects

Refugees and Migration

Subjects

Advocacy

Deutsche Welthungerhilfe e. V., Sparkasse KölnBonn IBAN DE15 3705 0198 0000 0011 15, BIC COLSDE33